Newsletter :

Newsletter in lingua italiana:

 

Se desideri ricevere la newsletter in francese, visita il sito in lingua francese.

 

Inviare a un amico

Scrivi parecchi indirizzi su linee diverse o separati da virgole.
Dialogo intorno all'opera di Bernard-Marie Koltès
(Il tuo nome) ti ha inviato una pagina del sito Institut français - Centre Saint-Louis
(Il tuo nome) vorrebbe condividere questa pagina con te:

Vue Diaporamas

appuntamenti culturali a settembre !

   

Incontro

Venerdì 11 Maggio - 18:30
 
Théâtre, largo Toniolo 22

traduzione simultanea in lingua italiana

Dialogo intorno all'opera di Bernard-Marie Koltès

 

Ecritures théâtrales contemporaines autour de Bernard-Marie Koltès

In occasione della pubblicazione della biografia di Arnaud Maïsetti, Bernard-Marie Koltès (Editzioni Minuit, 2018), la Libreria Stendhal e gli Ateliers Théâtre dell'IFCSl vi propongono un dialogo intorno alla sua opera, con:
Arnaud MAÏSETTI, scrittore e insegnanti a Aix-Marseille Université
François KOLTÈS, architetto di cinema e scrittore
e Matthieu MÉVEL, scrittore e regista

BERNARD-MARIE KOLTÈS (1948-1989) è stato un drammaturgo e regista francese. Nato nel 1948 in una famiglia medio-borghese di Metz, ebbe una vita violenta e segnata dal desiderio di rivolta.
In gioventù tentò più volte di dedicarsi alla scrittura, ma sulle prime rinunciò. Dopo aver visto a teatro l'attrice María Casarès, nel 1969, ne fu ispirato e ricominciò a scrivere. Scrisse 15 testi teatrali, alcuni dei quali rimasti incompiuti. Dopo una controversa fase di militanza politica nel PCF (il Partito Comunista Francese), rifiutò i suoi primi 7 drammi e dichiarò che il primo testo teatrale che riconosceva come suo era il lungo monologo La notte poco prima della foresta, rappresentato nel 1977 al Festival d'Avignone. Omosessuale, morì nel 1989 a causa di complicazioni dovute all'AIDS. È sepolto nel cimitero di Montmartre.
È universalmente famoso per Nella solitudine dei campi di cotone (Dans la solitude des champs de coton, 1986), sorta di delirio a due sulla ricerca impossibile del desiderio. Molte delle sue opere sono state allestite per la prima volta da Patrice Chéreau quando era direttore artistico del Théâtre des Amandiers a Nanterre.

 

   
 
         
 

Block mini diaporama

 

Seguici su:

  Facebook Flickr Dailymotion