università e studi

Premio Henri de Lubac

Condividilo!
Il bando 2021-2022 è aperto

Il bando 2021-2022 è aperto : inviate la vostra candidatura

Organizzato dall’Ambasciata di Francia presso la Santa Sede e l’Institut français - Centre Saint-Louis (IFCSL), il premio Henri de Lubac privilegia l’eccellenza della ricerca universitaria che si svolge nelle Pontificie istituzioni universitarie romane. Apertura e rigore furono gli elementi distintivi del lavoro del Cardinal Henri de Lubac, figura di primo piano della teologia cattolica del XX secolo, la cui opera ha influenzato profondamente molti pensatori.

Il premio è rivolto alle tesi sostenute nelle Pontificie istituzioni universitarie romane. Si organizza in due sezioni, francese ed internazionale: la sezione francese considera i lavori scritti in lingua francese, la sezione internazionale le tesi redatte in italiano, spagnolo, inglese o tedesco. Gli ambiti di ricerca considerati coprono tutte le discipline menzionate nella costituzione apostolica Veritatis gaudium sulle università e facoltà ecclesiastiche dell’8 dicembre 2017 (Appendice II relativo all’art. 70 delle Ordinanze).

Il bando per l’anno 2021/2022 è aperto fino al 3 luglio 2021. Il bando è riservato ai dottorandi dei Pontifici Atenei, Istituti, Facoltà ed Università romane, che hanno sostenuto con successo una tesi di dottorato tra il 2 gennaio 2020 ed il 25 giugno 2021.

Il Premio de Lubac premia ciascuna delle due sezioni con un premio di 3000 euro. L’attribuzione di una menzione speciale non ha incidenza finanziaria.

La giuria del premio de Lubac è presieduta dal Cardinal Paul Poupard, presidente emerito del Pontificio Consiglio per la cultura. La giuria si compone esclusivamente di docenti universitari riconosciuti e di studiosi altamente qualificati:

Michela Tenace, professoressa di teologia fondamentale alla Pontificia Università Gregoriana;

- P. Michel Fédou, professore di patristica alle Facultés jésuites de Paris (Centre Sèvres);

- P. Serge-Thomas Bonino, decano della Facoltà di filosofia alla Pontificia Università San Tommaso d’Aquino e Segretario emerito della Commissione Teologica Internazionale;

- Ab. Laurent Touze, professore di teologia spirituale alla Pontificia Università della Santa Croce;

- Emmanuel Vimercati, professsore di filosofia alla Pontificia Università Lateranense;

- Denis Moreau, professore di filosofia all’Université de Nantes.

La deliberazione della giuria si terrà nella primavera 2022. Il premio viene consegnato, al più tardi in giugno, all’Ambasciata di Francia presso la Santa Sede.

Le candidature devono essere accompagnate da una lettera di presentazione del direttore o dei direttori di tesi ed anche dall’accordo scritto del Rettore dell’istituzione pontificia in cui si è tenuta la discussione. In aggiunta all’invio per posta elettronica, il candidato dovrà inviare o consegnare la tesi in sette copie all’Institut français - Centre Saint-Louis. Le candidature che non presentassero questi documenti non sono valutabili per il Premio de Lubac.

Date un’occhiata alle edizioni precedenti

Consultate le informazioni sulla candidatura

Riferimento: Giovanni Ribuoli
Posta elettronica: prixdelubac@ifcsl.com
Telefono: (+39) 06 680 2629